Image
Walk the Talk Cover

Walk the Talk / Dalle parole ai fatti

Tabella di marcia per chiese e comunità per un’economia di vita e per la giustizia ecologica.
Edited by:
Athena Peralta

“Walk the Talk” si basa sulla pubblicazione del CEC intitolata “Roadmap for Congregations, Communities and Churches for an Economy of Life and Ecological Justice”.  La tabella di marcia è un’eredità del pastore Norman Tendis, scomparso nell’incidente dell’Ethiopian Airlines nel 2019. Tendis era consulente CEC per l’Economia della Vita e dal 2017 al 2019 è stato pastore della Chiesa evangelica luterana in Austria.

Norman, come si legge ancora nel documento, “si è impegnato a costruire un mondo più giusto, sostenibile, come una questione di fede. E credeva che fosse importante iniziare nei nostri cortili. Norman ha contribuito a stabilire ‘Rainbow Land’ – un giardino per rifugiati che circonda una parrocchia a Landskron, dove migranti e richiedenti asilo possono riconnettersi con la terra, promuovere amicizie tra loro e con i vicini e trarre dignità dal lavoro”. Dopo il “Piano d’azione per la giustizia ecologica”, arriva ora questo contributo.

Specs: 36 pages, A4, PDF, 4- Colour
ISBN: 978-2-8254-1773-7
Shelving: Religion/Ecology

Download low and medium resolution document. High resolution file available on request from publications@wcc-coe.org

Download below:
Available in:

“Le chiese e altre istituzioni religiose detengono risorse significative come terreni, edifici e attività finanziarie – scrivono i curatori della nuova guida –. Le chiese sono anche datori di lavoro, consumatori e utenti di tutti i tipi di prodotti e servizi. E se le risorse delle chiese fossero utilizzate per promuovere alternative sostenibili in risposta all’emergenza climatica e per spezzare il ciclo della povertà effettuando riparazioni e offrendo opportunità di lavoro dignitoso, salari giusti e prezzi equi? E se le chiese applicassero collettivamente il loro potere d’acquisto per supportare prodotti e aziende che tengono conto del benessere delle comunità e del nostro pianeta? Non dovremmo vivere la chiamata di Dio a trasformare il discepolato? Il mondo non sarebbe un posto più gentile, più giusto e più bello?”.

È sulla base di queste domande che la guida cerca di sensibilizzare chiese e comunità attraverso proposte concrete. Per passare, appunto, dalle parole ai fatti. L’intento è quello di “impegnarsi per apportare cambiamenti al modo in cui viviamo, condividere idee di successo e incoraggiarci a vicenda”.

Vai sul sito FCEI per consultare e/o scaricare la guida in formato PDF. La traduzione è curata dalla GLAM, con la collaborazione della coordinatrice Antonella Visintin e di Paul Krieg.