You are here: Home / Press centre / News in other languages / Gli emarginati sono al centro dello scambio dei doni papali

Gli emarginati sono al centro dello scambio dei doni papali

Gli emarginati sono al centro dello scambio dei doni papali

Papa Francesco riceve l’icona raffigurante il Cristo universale che conduce il mondo intero verso l’unità. Foto: Peter Williams/CEC

22 June 2018

Papa Francesco e i leader del Consiglio ecumenico delle chiese (CEC) si sono scambiati dei doni in una semplice cerimonia all’aperto tenutasi nel giardino dell’Istituto ecumenico di Bossey vicino a Ginevra, durante la visita di un giorno del pontefice in Svizzera per celebrare il 70° anniversario del CEC.

Accompagnati da un piccolo gruppo di rappresentanti del CEC e del Vaticano, il segretario generale del CEC Rev. Dr. Olav Fykse Tveit e Papa Francesco si sono reciprocamente scambiati in dono delle sculture che simboleggiano la necessità di includere le persone che sono spesso marginalizzate dalla società.

L’Istituto ecumenico è situato nel Castello di Bossey, poco più di 20 chilometri (circa 12 miglia) da Ginevra. È stato fondato come centro per l’educazione e la formazione ecumenica nel 1946 tra i preparativi per la l’istituzione formale del CEC due anni dopo.

Tveit ha donato a Papa Francesco una croce di legno intagliato scolpita appositamente per la visita del pontefice da Karim Okiki, un uomo non udente di 33 anni proveniente dal Kenya. Tre simboli di disabilità intagliati sulla croce rappresentano i non vedenti e gli ipovedenti, le persone con handicap fisici e i non udenti. Al centro della croce, il simbolo della lingua dei segni rappresenta l’inclusione di persone con disabilità in ogni aspetto della chiesa e della società. Il simbolo non è “ai margini ma al centro”, ha detto Tveit appena ha mostrato a Papa Francesco la croce di legno.

In cambio, Papa Francesco ha offerto al CEC una scultura, appositamente pensata per la cappella del Centro ecumenico, chiamata “Crocifissione”. È stata realizzata nel 1990 dallo scultore di fama internazionale Alberto Ghinzani, di Pavia, Italia. Creata da un unico pezzo di bronzo, la scultura sembra essere una rappresentazione di un Gesù crocifisso, ma ad un esame più attento mostra una figura sconvolta dal dolore, senza barba né corona di spine.

Secondo le parole del Vaticano, la scultura allude alla schiavitù, allo sfruttamento fisico e morale, ed esprime la speranza di Papa Francesco che tutti “dovrebbero sforzarsi di salvare gli emarginati dalla deriva della miseria per restituirli alla loro vera dignità”.

La visita a Bossey, dove Papa Francesco ha pranzato con i leader del CEC prima dello scambio dei doni, è stata l’unica tappa del pontefice fuori Ginevra.

L’Istituto ecumenico è stato a lungo un luogo di cooperazione tra il CEC e la Chiesa cattolica romana che, anche se non membro del CEC, collabora con esso a vari progetti. Il suo attuale decano accademico è il Rev. Dr. Lawrence Iwuamadi, un sacerdote cattolico romano della Nigeria.

Il direttore dell’istituto, Don Ioan Sauca, un sacerdote ortodosso dalla Romania e vice segretario generale del CEC, ha donato a Papa Francesco una riproduzione di un’icona appesa all’ingresso di Bossey.

L’icona è considerata il simbolo di Bossey e raffigura il Cristo universale che conduce il mondo intero e il suo creato verso l’unità, attraverso diverse culture, nazioni ed epoche.

Papa Francesco ha offerto a Bossey una medaglia incorniciata del suo viaggio apostolico a Ginevra, che raffigura il suo emblema papale e il Castello di Bossey.

Durante la cerimonia, Tveit ha donato a Papa Francesco due bottiglie d’acqua che simboleggiano la decisione del CEC di aderire al Blue Communities Project, che promuove l’acqua come diritto umano e rifiuta l’utilizzo di bottiglie d’acqua in luoghi dove l’acqua del rubinetto è sicura.

“Non utilizziamo la plastica e utilizziamo l’acqua del rubinetto”, ha detto Tveit mentre offriva le bottiglie a Papa Francesco, il quale ha fatto della protezione ambientale uno dei capisaldi del suo pontificato.

Scopri di più della scultura unica donata da Papa Francesco al CEC

Guarda lo speciale del Vaticano sulla visita del Papa a Bossey

Visita di Papa Francesco al CEC

Foto della visita ad alta risoluzione

Filed under: