World Council of Churches

A worldwide fellowship of churches seeking unity, a common witness and Christian service

You are here: Home / Press centre / News in other languages / Il gruppo di lavoro congiunto CEC - Cattolici romani discute della costruzione della pace e degli emigranti

Il gruppo di lavoro congiunto CEC - Cattolici romani discute della costruzione della pace e degli emigranti

Il gruppo di lavoro congiunto CEC - Cattolici romani discute della costruzione della pace e degli emigranti

Membri del Gruppo di lavoro congiunto tra la Chiesa cattolica romana e il Consiglio ecumenico delle chiese. Foto: Chiesa ortodossa rumena

07 June 2018

I leader del Gruppo di lavoro congiunto (GLC) tra la Chiesa cattolica romana e il Consiglio ecumenico delle chiese si sono incontrati dal 24 al 27 maggio a Targoviste, in Romania, per discutere della cooperazione nella costruzione della pace, della sfida ecumenica e delle opportunità offerte dagli emigranti e dai rifugiati.

Sua Eminenza il Metropolita Nifon di Targoviste ha ospitato il gruppo nella sua arcidiocesi. È stato co-moderatore del GLC insieme all'arcivescovo di Dublino e primate d'Irlanda, Diarmuid Martin.

Targoviste è stata capitale della Romania e conserva importanti tesori architettonici e storici risalenti al XV secolo, tra cui chiese e monasteri, nonché la prima stampa della Sacra Liturgia della tradizione ortodossa orientale del 1508. Il GLC ha visitato la città e i monasteri vicini di Stelea e Dealu, che hanno fornito interessanti visioni sulla storia passata e sui problemi e le opportunità attuali, per la missione ortodossa e il ministero in Romania.

La recitazione dei Vespri nella Cattedrale Metropolitana di Targoviste alla presenza dell'arcivescovo cattolico romano di Bucarest, Ioan Robu, e con la partecipazione di molti giovani ha dimostrato la vitalità della chiesa e il suo impegno ecumenico.

Il gruppo ha avuto anche il privilegio di incontrare Sua Beatitudine il Patriarca Daniel di Romania: dalle testimonianze emerge quella che è stata un’occasione eccezionale che ha stimolato e ispirato la discussione, beneficiando al contempo della grande esperienza e saggezza del patriarca.

Mentre continua a lavorare sui documenti relativi alla costruzione della pace e alla migrazione, il gruppo ha anche accolto con favore la cooperazione in corso tra il CEC e il Dicastero della Santa Sede per promuovere lo sviluppo umano integrale in preparazione di una conferenza sulla Migrazione, la Xenofobia e il Populismo a sfondo politico che si terrà a Roma dal 12 al 15 settembre.

Altri punti all'ordine del giorno sono stati la prossima riunione plenaria del GLC a settembre ad Augusta, in Germania, e la prossima visita di Papa Francesco al CEC il 21 giugno.

L’esecutivo del GLC è convinto che la visita di Papa Francesco al CEC sarà un evento unico che incoraggerà la cooperazione tra le chiese membri del CEC e la Chiesa cattolica non solo a livello internazionale, ma anche a livello regionale e nazionale.

“Camminando, pregando e lavorando insieme”, il motto della visita, risuona nell’enfasi posta da Papa Francesco sul camminare insieme come Cristiani seguendo Cristo e sulla chiamata del CEC a unirsi in un pellegrinaggio di giustizia e di pace. Nella prossima riunione plenaria, il GLC si prenderà il tempo necessario per valutare l’impatto della visita e analizzare le opportunità che si apriranno.

Comunicato del gruppo di lavoro misto, maggio 2018

Per saperne di più sul Gruppo di lavoro congiunto del CEC con la Chiesa cattolica romana

Filed under: